https://www.MotorDoctor.it' title=

Formazione, esito dell'incontro al Ministero del Lavoro dell'11.04.2019

fp

 

12.11.2019 - Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa delle OO,SS Cobas ed Irriducibili della Formazione Professionale.


Ieri 11 aprile 2019 data che avrebbe dovuto rappresentare la risoluzione della problematica dell'intera platea del sistema formativo siciliano, abbiamo assistito ad una giornata tipicamente kafkiana.

Il tavolo istituzionale che avrebbe dovuto fornire il primo ventaglio di soluzioni per il settore della formazione professionale in Sicilia si è rivelato un’elencazione di numeri e di soluzioni già previste per legge; nessuna novità rispetto a quanto già previsto dalla normativa vigente.

Ci saremmo aspettati una particolare attenzione per la nostra categoria che, massacrata e ignorata dalla politica, si trova in un limbo dove è permesso di ignorare e disprezzare la normativa vigente.

Se qualcuno pensa o vuole far credere nella salvezza di pochi, mente sapendo di mentire perché i numeri e nei modi sono decisamente confusi e non condivisi tra Stato e Regione.

Purtroppo ci troviamo in mezzo ad una guerra tra i due governi: quello nazionale e quello regionale.

Abbiamo, con enorme disappunto, assistito ad una comunicazione frettolosa e nervosa senza alcuna idea delle corrette modalità di una trattativa sindacale che riguarda una platea di appena 8000 persone.

I tempi e l’attenzione percepita, sono il metro della scarsa attenzione dimostrata da chi avrebbe dovuto affrontare e snocciolare la crisi della nostra categoria che viene considerata non degna dell'attenzione di chi da mesi ci prende in giro soltanto per perdere tempo.

Malgrado la corposa documentazione prodotta e le proposte da mettere in campo,è palese il totale disinteressamento per la nostra vertenza come a voler snobbare una categoria che soffre ed è stata abbandonata da tutti.

Abbiamo la quasi certezza  che non hanno neanche letto le proposte da noi inviate! Perché non sono state prese in considerazione le proposte di soluzione per affrontare la crisi del sistema formativo siciliano?

Perché state snobbando le 8000 famiglie che da anni stanno soffrendo, pagando le malefatte e le colpe altrui?

Chiediamo che al tavolo sia presente il Ministro del Lavoro Di Maio come garante
degli impegni assunti nei confronti di alcuni lavoratori.

Alla luce del disimpegno del governo nazionale corre l’obbligo comunicare che la categoria verrà informata e saranno attivate tutte le forme di protesta sia a livello nazionale che regionale insieme con le iniziative legali riguardo alla mancata applicazione della normativa vigente.