Visite agli articoli
5977687

Abbiamo 378 visitatori e nessun utente online

  • Home
  • Uncategorised
  • Vigilanza Privata e Servizi Fiduciari, fumata nera al tavolo tecnico per il contratto. Il 4 maggio sciopero

Benvenuti nel sito di Linklav. Ultime notizie sul mondo del lavoro

Vigilanza Privata e Servizi Fiduciari, fumata nera al tavolo tecnico per il contratto. Il 4 maggio sciopero

  sciopero

Guarda il video

Fumata nera al tavolo riunito in sede tecnica per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro della Vigilanza Privata e Servizi Fiduciari scaduto nel 2015 applicato ad oltre 70mila addetti del comparto dei servizi.

Presenti oltre ai sindacati di categoria Cgil Cisl Uil le associazioni imprenditoriali di settore Univ e Anivip mentre Assiv e le imprese cooperative Legacoop Produzione e Servizi, Confcooperative Federlavoro e Servizi e Agci Servizi hanno comunicato l’indisponibilità al confronto.

La Fisascat Cisl, che ribadisce le motivazioni della mobilitazione sindacale e dello sciopero indetto unitariamente con Filcams Cgil e UIltucs per il prossimo 4 maggio con manifestazione nazionale a Roma a Piazza Santissimi Apostoli, richiama tutte le associazioni imprenditoriali una compiuta assunzione di responsabilità rispetto al settore ed alla categoria per giungere alla sottoscrizione del contratto nazionale leader del settore».

Per il segretario nazionale Vincenzo Dell’Orefice «la mobilitazione è necessaria per respingere decisamente l’attacco che le associazioni datoriali stanno sferrando al sistema dei diritti e delle tutele garantite dal contratto nazionale». E ancora per il sindacalista «appare contraddittorio che le associazioni imprenditoriali dichiarino di essere mobilitati sulla necessità di dare maggiore qualità ai servizi di vigilanza e siano solerti nel richiedere attenzione da parte delle Pubbliche Amministrazioni competenti,mentre si accaniscono per dequalificare il lavoro e sottrarre diritti ai lavoratori».